Digital Divide

I numeri delle infrastrutture contro il Digital Divide per i cittadini: 

  • 38.000 Km di fibre geografiche su cui si effettuano azioni di coordinamento
  • 18.000 Km di fibra di proprietà

Il contrasto al Digital Divide è una attività di fondamentale importanza per i Soci e per lo sviluppo del territorio; le azioni di contrasto e la loro attribuzione a LepidaSpA sono incluse nella Legge regionale n.11/2004.

 

Se possiamo dire che con la fine del 2013 il Digital Divide di prima generazione è stato superato, LepidaSpA opera ora per evitare la costituzione di un nuovo Digital Divide rispetto agli obiettivi europei e ai programmi di investimento degli operatori TLC.

 

LepidaSpA ha il compito di abilitare le infrastrutture del territorio per rispettare gli obiettivi europei (2Mbps nel 2013, 30Mbps disponibili al 100% utenza nel 2020 e 100Mbps utilizzati dal 50% utenza nel 2020) sfruttando tutte le soluzioni possibili, anche modelli pubblico-privati con multiservizi, operatori TLC e altre in-house.

 

LepidaSpA progetta, realizza e coordina tutte le possibili soluzioni, di concerto con i propri Soci, per realizzare una riduzione significativa del Digital Divide nelle aree a fallimento di mercato del territorio regionale.

 

LepidaSpA opera in modo neutrale rispetto alle architetture ed alle tecnologie, privilegiando soluzioni che non abbiano costi ricorrenti, durature nel tempo, scalabili, con proprietà o l’uso di parte delle infrastrutture da parte della Pubblica Amministrazione, massimizzando l’uso delle infrastrutture civili esistenti, nonché minimizzando gli scavi necessari.

 

In questa strategia focus particolare hanno le azioni necessarie alla realizzazione di infrastrutture per rendere disponibili ad operatori TLC fibre spente, ospitalità presso propri asset, banda Internet, trasporto, backup, stimolando la disponibilità di servizi di banda larga a cittadini e imprese.

 

LepidaSpA ha il compito di definire i requisiti tecnici ed economici per la valorizzazione delle infrastrutture, di definire i livelli di servizio adeguati, finalizzare gli aspetti gestionali e contrattuali con gli operatori, verificando i risultati.

 

Le azioni relative al Digital Divide sono coordinate, attraverso tavoli tecnici specifici, con gli operatori TLC, locali e nazionali, operanti sul territorio regionale al fine di identificare tutte le possibili azioni congiunte.

 

LepidaSpA mantiene una fotografia aggiornata della situazione del Digital Divide sul territorio regionale, utilizzando tutte le fonti informative possibili.

Per maggiori informazioni:

e-mail: digitaldivide@lepida.it